Archivio

Ministere des forces armées


L'intervento prevede la realizzazione di un edificio articolato in undici livelli fuori terra (R+10) da 700 mq ciascuno e in due livelli entroterra da destinarsi a parcheggi. I piani interrati oltre i parcheggi ospitano i locali tecnici connessi agli impianti della struttura. Al piano terra soccalcato sono posti la hall d'ingresso, reception, gurdiania, uffico postale, sala congressi e sale riunioni, centro fitness, ristorante e bar. I piani dal primo al nono ospitano gli uffici open space e relativi servizi. Al decimo e ultimo livello sono posti gli uffici ministeriali. 

Il fabbicato ecosostenibile è dotato delle soluzioni più innovative offerte dalla tecnologia green per produrre energia pulita. Si prevede un sistema per il recupero dell'acqua piovana e delle acque grigie e di un impianto di compostaggio per i rifiuti organici. Tutte le fasi di costruzione dei fabbricati sostenibili sono state studiate nel dettaglio applicando il concetto del "Cradle to Cradle", secondo il quale nulla si distrugge, ma tutto si trasforma: dall'arredo interno ai materiali da costruzione, tutto nel fabbricato proverrà da percorsi di riciclo, per essere destinato a sua volta al recupero futuro nel caso di demolizione, il ciclo industriale "eco-friendly".

"L'articolazione della forma e dello spazio attraverso le strutture", è questa la chiave di lettura della proposta progettuale. Gli elementi strutturali assumono una chiara valenza formale scandendo con ritmo modulare le "facce" del puro volume transludo. Funzione - Struttura - Forma, tre elementi focali della progettazione architettonica legati insieme da un solo e chiaro filo conduttore: la ricerca dell'equilibrio dell'architettura.

Ministere des forces armées


L'intervento prevede la realizzazione di un edificio articolato in undici livelli fuori terra (R+10) da 700 mq ciascuno e in due livelli entroterra da destinarsi a parcheggi. I piani interrati oltre i parcheggi ospitano i locali tecnici connessi agli impianti della struttura. Al piano terra soccalcato sono posti la hall d'ingresso, reception, gurdiania, uffico postale, sala congressi e sale riunioni, centro fitness, ristorante e bar. I piani dal primo al nono ospitano gli uffici open space e relativi servizi. Al decimo e ultimo livello sono posti gli uffici ministeriali. 

Il fabbicato ecosostenibile è dotato delle soluzioni più innovative offerte dalla tecnologia green per produrre energia pulita. Si prevede un sistema per il recupero dell'acqua piovana e delle acque grigie e di un impianto di compostaggio per i rifiuti organici. Tutte le fasi di costruzione dei fabbricati sostenibili sono state studiate nel dettaglio applicando il concetto del "Cradle to Cradle", secondo il quale nulla si distrugge, ma tutto si trasforma: dall'arredo interno ai materiali da costruzione, tutto nel fabbricato proverrà da percorsi di riciclo, per essere destinato a sua volta al recupero futuro nel caso di demolizione, il ciclo industriale "eco-friendly".

"L'articolazione della forma e dello spazio attraverso le strutture", è questa la chiave di lettura della proposta progettuale. Gli elementi strutturali assumono una chiara valenza formale scandendo con ritmo modulare le "facce" del puro volume transludo. Funzione - Struttura - Forma, tre elementi focali della progettazione architettonica legati insieme da un solo e chiaro filo conduttore: la ricerca dell'equilibrio dell'architettura.